×

Avviso

Non ci sono cétégorie

SpesasospesaL’idea è partita da Matera. Ed è stata raccolta a Roseto da Francesca Martinelli ed altre amiche “del vicinato di una volta” . A dimostrazione del fatto che le emergenze e le calamità mettono in luce spesso i tratti migliori del genere umano. Per fortuna a Roseto la solidarietà resiste ancora, e si manifesta in gesti come quello di alcuni panifici del territorio di Roseto degli Abruzzi che hanno deciso di donare il pane invenduto ai meno fortunati, e di alcuni supermercati che consentono di lasciare “una spesa sospesa” per le persone più bisognose.  L'abitudine, tutta partenopea di lasciare un caffè pagato (sospeso) al bar, è un gesto nobile e antico compiuto in anonimato da persone di buon cuore che vogliono dare l'opportunità anche ai più poveri di poter gustare il classico espresso napoletano.Questo gesto simbolico è stato "trasferito" all'interno del settore alimentare, ispirando la realizzazione di progetti di spesa sospesa in varie zone d'Italia.I volontari di Roseto hanno ripreso e modificato questa idea, dando il via ad una sorta di esperimento di solidarietà urbana sociale nel territorio, al fine di realizzare un programma di autosostentamento rivolto a tutta la cittadinanza."La Spesa Sospesa" desidera, infatti, promuovere la dignità delle famiglie che vivono momenti di difficoltà, cercando di sostenerle nei beni di prima necessità e intervenendo attivamente sulle problematiche legate all'educazione alimentare e sui fattori occupazionali.I volontari del Comune di Roseto, coordinati dall’assessore al sociale Luciana Di Batolomeo, la Protezione civile sempre molto attiva, le Guide del Borsacchio con la loro energia , provvederanno a ritirare questa spesa e distribuirla alle famiglie bisognose. ma anche a chi non è nel bisogno materiale ma non può uscire. Mai come in questa fase è necessario porre attenzione ai più deboli. Facciamo appello al grande cuore dei rosetani per avviare una grande catena di solidarietà e ringraziamquanti stanno lavorando alacremente in questi giorni per garantire il prosieguo delle attività nell'unico interesse della cittadinanza e del territorioInfo 085 89453650.

Leo Nodari

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni