×

Avviso

Non ci sono cétégorie
E' con una sentenza parziale di assoluzione che si è chiuso il processo di primo grado sul caso Teramo Lavoro, la società in house della Provincia di Teramo, che vede alla sbarra, imputati a seguito dell'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Stefano Giovagnoni, l'ex presidente Valter Catarra, l'ex amministratore unico Venanzio Cretarola e l'ex direttore del personale (oggi sindaco di Bussi) Salvatore Lagatta. Tutti e tre dovevano rispondere di abuso di ufficio; Catarra e Cretarola anche di truffa e falso. Per questi reati Catarra, Cretarola e Lagatta sono stati assolti "perchè il fatto non sussiste". Unica condanna quella nei confronti di Cretarola relativamente al capo d'imputazione per peculato: secondo il pubblico ministero Cretarola aveva percepito illegittimamente 11mila euro per il suo incarico da coordinatore di progetto. Cretarola è stato condannato a due anni, pena sospesa. "Ero tranquillo, sapevo di non aver fatto nulla così come non ha fatto nulla Cretarola" ha commentato l'ex presidente della Provincia di Teramo, Valter Catarra, dopo la sentenza. Un commento a cui ha fatto eco quello di Cretarola per il quale "la sentenza ha demolito l'intero impianto accusatorio, basato solo sulle calunnie di due persone". Circa la sentenza, ecco il commento di Cretarola: "La sentenza ha demolito l’intero impianto accusatorio, basato solo sulle calunnie di due persone. E’ dimostrato finalmente che non esiste nessuna truffa, che ho svolto eccome l’attività che secondo l’accusa non avrei svolto e che ho utilizzato procedure legittime per la sottoscrizione dei contratti di lavoro e per la selezione del personale.L’accusa residua è basata su un incredibile lapsus logico/contrattuale che con il codice penale non ha nulla a che fare, basata anch’essa su  una fantasiosa calunnia di una sola persona. Mi dispiace solo che non sia stato compreso subito. Sarà chiarita totalmente in appello". Ho appreso con estrema felicità e quasi con commozione dell’assoluzione con formula piena del Presidente Valter Catarra – dichiara l’On. Paolo Tancredi. Non ho mai avuto dubbi – continua il deputato – sull’integerrimo operato e sulla onestà di un uomo che, con grande sacrificio, ha messo se stesso al servizio del bene comune senza mai trarre da tanta dedizione alcun personale vantaggio. "Appendo con grande soddisfazione dell'assoluzione dell'ex presidente della Provincia di Teramo Valter Catarra nel processo di primo grado per Teramo Lavoro, la società in house della Provincia di Teramo, ribadendogli la mia stima per aver svolto la sua attività politica da sempre con grande impegno e forte senso di responsabilità". Lo dichiara in una nota la senatrice Federica Chiavaroli, vice-capogruppo del Nuovo Centrodestra a Palazzo Madama e coordinatrice del partito in Abruzzo. tribunale-teramo-3  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni