R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

prefettura teramo 1024x558Un coordinamento nazionale per far transitare i tir sulla dorsale tirrenica e non sull'Adriatica e farli rientrare nelle altre direttrici verso il Molise e la Puglia. Trovare insomma una viabilità alternativa all'attuale. E' quanto venuto fuori questa sera dal vertice in Prefettura al quale hanno parte i sindaci di Silvi, Pineto e Roseto con il presidente della Provincia, tutte le forze dell'ordine, Anas e Autostrada per l'Italia.

Delegato dal Sindaco di Roseto, l'assessore Simone Tacchetti spiega che: «la A 24 e la A 25 hanno subìto un incremento notevole di traffico e non possono sopportare altri aggravi anche perchjè ci sono  lavori in corso. Le statali sono a rischio chiusura perchè con questo flusso di traffico non si sa quanto possono ancora reggere, come evidenzato dall'Anas stessa, la quale sta valutando l'interdizione ai mezzi pesanti che transitano sulla SS 16»

Il Prefetto ha comunicato che si attiverà per riportare la questione sul tavolo nazionale viabilità che si interfaccerà a sua volta con il Ministero anche perchè da soli non si va da nessuna parte.

Nel frattempo, oggi pomeriggio è arrivata la brutta notiza che è stata rigettata  per la terza volta l'istanza di dissequestro dei viadotti e tutto rimane com è, e senza una data.  E' stato anche deciso che, non si ripresenterà ulteriore istanza.

Tacchetti continua allarmatol: «su Roseto registro oltre che la proccupazione nella zona dell'autoporto dove i lavoratori  stanno in ferie forzate a causa della mancanza di lavori perchè isolati. Se questa vicenda va alla lunga comincerà a subentrare l'esasperazione sulle persone e sui lavoratori rosetani».

Dalla riunione è venuto anche fuori che vanno monitorati i ponticelli dal Calvano (Pineto) a Città Sant'Angelo che rischiano di non essere più stabili per il continuo tranito dei tir. I sensori sono stati messi solo sull'autostrada e non sulle statali. «Anche questo è un altro problema - spiega sempre Tacchetti -  Il traffico deve essere diluito assolutamente».

Sulla richiesta del Presidente della Provincia di verificare  la fattibilità del divieto di transito sulla ss 16 ai tir non è stata presa alcuna decisione per il momento.

Il Sindaco di Silvi Scordella a proposito della manifestazione in corso di organizzazione da parte dei comitati spiega: « La manifestazione si farà ma non si sa quando ancora. L' assemblea dei comitati è stata convocata per domenica. Questa è un'emergenza nazionale - continua Scordella - subito bisogna interrompere i flussi da Bologna e dalla Puglia e dirottarlo su viabilià alternativa».

Il presidente della Provincia Di Bonaventura non molla e per domani convoca una nuova riunione per intavolare nuove iniziative.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni