×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Rifugio_Il_Ceppo.jpg

Rivitalizzare Il territorio e investire in montagna e nelle aree interne è la scommessa su cui punta il Comune di Rocca Santa Maria, una sfida subito accettata dalla Società La Rocca Srl e dal suo staff che sabato 4 luglio, alle ore 11, inaugurerà il “Rifugio il Ceppo” presso l’omonima località.

L’iniziativa è tra le più lodevoli - spiega il sindaco Lino Di Giuseppe - Spesso tutti noi sentiamo parlare di rilancio delle montagne teramane, ma a conti fatti sono davvero poche le persone che credono e investono in questo territorio. La località del Ceppo è una delle più belle dell’Appennino italiano e questa iniziativa imprenditoriale, che affiancherà quella del camping, rivitalizzerà non solo la località stessa ma l’intero indotto, attivando una nuova struttura ricettiva pronta ad accogliere turisti, escursionisti e chiunque desideri scoprire le nostre montagne.

Il Ceppo è una località dei Monti della Laga famosa per il secolare Bosco Martese, per le splendide passeggiate ed escursioni, per la ricca storia che ha visto protagonisti briganti e partigiani; un luogo in cui è possibile ammirare splendidi fiumi e ruscelli, tra questi la nota cascata della Morricana. 

La nostra è una vera e propria sfida - afferma l’amministratore della società Graziano Ciapanna – quella di recuperare non solo la vecchia casa cantoniera, ma di rivitalizzare la località che da troppo tempo ha subito accadimenti che non le hanno permesso di farsi pienamente conoscere. Il Rifugio nasce proprio per questo, non come un punto di arrivo ma di partenza, per addentrarsi tra le meraviglie delle nostre montagne. La struttura sarà una sosta di ristoro per ogni turista che, oltre al territorio, potrà conoscere la storia di questi luoghi, gustare i sapori nostrani o cucinare nei bracieri di pietra. Questo è solo l’inizio per Il Ceppo e le nostre montagne teramane, che sono più vive che mai”.

Il Rifugio il Ceppo nasce come una struttura polivalente in cui è possibile dormire, mangiare i prodotti tipici del luogo, cucinare carni nostrane all’aperto grazie al forno a legna e ai bracieri a disposizione dei turisti. Nella struttura si possono acquistare prodotti tipici della montagna, organizzare escursioni e utilizzare l’ampia sala conferenze per organizzare incontri e attività didattiche. 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni