R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Un ateneo a misura di studente cui dare gli strumenti per avere un futuro diverso da quello di un viaggio di solo andata all'estero, non per specializzarsi e riportare in Italia l'eccellenza, ma per trovare lavoro “come cameriere a Berlino”. Ruota attorno a questo passaggio del discorso del rettore Luciano D'Amico il senso di quella "affettuosa accoglienza" che l'Università di Teramo ha riservato anzi sta riservando, a partire dalle 11, al ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, Stefania Giannini. Una giornata interamente abruzzese per la senatrice di Scelta Civica (scortata in Abruzzo dall'onorevole rosetano Giulio Sottanelli), iniziata da Teramo, alle 9.30, con l'incontro con cittadini e simpatizzanti nel cuore del centro storico, e proseguita, dalle 11, a Coste Sant'Agostino (a pranzo è previsto un buon piatto di virtù…): prima l'incontro con le generazioni del futuro, alcuni bambini delle scuole teramane; subito dopo, l'accoglienza ufficiale riservata in un'aula magna da posti in piedi presso la facoltà di Giurisprudenza. Applausi e standing ovation per i musicisti della giovanile dell'Istituto Gaetano Braga (di cui il Rettore è Presidente...) che hanno emozionato tutti i presenti suonando Bach e regalando un omaggio al maestro Morricone, con la splendida colonna sonora del film Nuovo Cinema Paradiso. Niente fiori in sala “in ossequio ad una scelta precisa di austerità e sobrietà”, ha ricordato il Magnifico nel saluto iniziale, subito dopo quello del sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, che del premier Renzi ha voluto rimarcare la fascia tricolore condivisa e quell'attenzione, dovuta e doverosa, per le scuole: “In dieci anni di governo di Centrodestra a Teramo abbiamo investito oltre 9 milioni di euro per i nostri 50 plessi scolastici: perché la sicurezza a scuola è tutto…"  A D'Amico l'onore di ri-elencare al rappresentante del governo Renzi quella “rivoluzione” iniziata poco più di un anno fa: i tagli alle spese inutili; la razionalizzazione degli spazi; l'ottimizzazione delle risorse (docenti, personale amministrativo e studenti); il patto dello studente che taglia/elimina le tasse a chi non può permettersi di pagarle e macina esami; la proposta di intitolare il Campus universitario a Silvio Spaventa (abruzzese di Bomba, ministro, senatore del Regno, fu uno dei più originali teorici del liberalismo nell'Italia dell'Ottocento…) e di aprirlo h24, tutti i giorni, a partire da settembre. Sulla visita di oggi del ministro Giannini a Teramo incombono: la recentissima improvvisa chiusura delle sedi (tre su quattro da fine aprile per presunte anomalie in materia di sicurezza...anche se il Rettore smentisce) e l'inchiesta aperta dalla procura di Teramo sulla gestione delle risorse finanziarie girate dal ministero all'ateneo e da quest'ultimo alla Fondazione. D'Amico si è detto tranquillissimo e disposto a mantenere aperte le porte dell'ateneo a qualsiasi tipo di indagine verifica. In platea, oltre al sottosegretario Giovanni Legnini, tutti i candidati a sindaco di Teramo (eccetto Berardo Rabbuffo), il candidato governatore del centrosinistra Luciano D'Alfonso, il consigliere regionale Pd Claudio Ruffini, il presidente del Corecom, Filippo Lucci, il direttore dell'Osservatorio Astronomico di Collurania, Filippo Bonanno, il presidente dell'Ordine degli avvocati, Guerino Ambrosini, oltre ai rettori di Università dell'Aquila e Pescara-Chieti e molti altri… In ritardo, l'onorevole Paolo Tancredi e l'assessore regionale Paolo Gatti. Gli unici, oltre a Brucchi, a rappresentare il Centrodestra abruzzese oggi. Protagonisti, poi, i 30 studenti-senior (cinque per facoltà) destinatari di un assegno di borsa lavoro da 1200 euro per sostituirsi ai docenti nelle attività di orientamento dell'Università presso le 4 e 5 classi degli istituti scolastici superiori d'Abruzzo e fuori regione (assegni raddoppiati in alcuni casi per chi intenderà specializzarsi all'estero). In attesa della laurea ad honorem ad un'abruzzese che di rivoluzioni e celebrazioni se ne intende...Madonna..., il Rettore sfodera sorrisi e serenità. Nonostante tutto.  TUTTE LE FOTO IMG_2295 IMG_2294 IMG_2284 IMG_2289 IMG_2270 IMG_2267 IMG_2258 IMG_2259

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni