×

Avviso

Non ci sono cétégorie
-3 -2 Operazione dei carabinieri della compagnia di Giulianova che sul territorio costiero hanno arrestato 9 persone per spaccio e furto. Nei guai anche tre marchigiani. Nove arresti in tre diverse operazioni condotte dai carabinieri della compagnia di Giulianova e coordinati dal capitano Domenico Calore. Interessati il territorio di Pineto, di Mosciano e di Notaresco. A Mosciano stroncato un traffico di sostanze stupefacenti in un noto locale frequentato da giovani della provincia di Teramo e dell’ascolano. In manette sono finiti Nikos Nori di 23 anni disoccupato di Ascoli Piceno, Ciro De Riso 22 anni orgini napoletane ma domiciliato a Grottammare e Alfredo Crescentini di 24 anni di Teramo. L’operazione è scattata la notte scorsa dopo che i militari avevano avuto conferma di una festa House Music al Pin Up, locale che si trova all’altezza dell’uscita del casello autostradale. I carabinieri si sono infiltrati tra i giovani che affollavano il locale, fingendosi clienti, mentre altri con indosso le pettorine SECURITY si sono posizionato nei punti strategici della discoteca per osservare i ragazzi dediti allo spaccio. I tre sono stati sorpresi mentre cedevano ad alcuni coetanei pasticche di “ECSTASY” e COCAINA. La segnalazione ai carabinieri era giunta dopo che nei giorni scorsi alcuni giovani che avevano assunto droghe avevano accusato dei malori. Una ragazza poco più che ventenne aveva anche rischiato di morire. A Notaresco gli uomini dell’arma hanno arrestato con l’accusa di furto aggravato in concorso Sonia Di Giorgio di 32 anni, Anna Guarnieri di 60 anni e Tommaso Barbieri di 32 anni, tutti di Giulianova. I tre, dopo aver forzato la portiera di una fiat Punto di proprietà di un residente, si sono impossessati di una borsa contenente documenti, denaro contante e cellulare. A Pineto sono stati arrestati, sempre per tentato furto di auto, altri tre nomadi: Angelo Guarnieri di 33 anni, Letizia Di Rocco di 36 anni di Mosciano e Stefania Silvestrini di 32 anni di Roseto. I carabinieri ritengono di aver sgominato una banda che negli ultimi tre mesi aveva messo a segno una serie di furti di auto lungo la fascia costiera teramana.          

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni