×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Schermata 2014-08-23 a 16.29.20 Torna in campo il Comitato Ora Basta e torna alla sua lotta per dotare di un ascensore il palazzo Ater che è diventato la prigione per Liliana Serafini, malata di Sla e altri due disabili. Entro dieci organizzerà lo sciopero della fame sedendosi di fronte la Prefettura di Teramo. Tutti legati in nome del caso che vede oramai da tempo protestare cittadini ed interessati per la mancanza di ascensore nell'appartamento dove vivono  Tonino e Liliana. Dunque, se l'Ater non darà una qualche certezza, Tonino Serafini, Domenico Reginaldi, Segio D'Ascenzo e Giancarlo Falconi inizieranno lo sciopero della fame per Liliana e Tonino.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni