×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Un albanese beccato in casa con uno scooter risultato rubato a Roma un anno fa; un altro albanese fermato per strada a Martinsicuro senza documenti d'identità e con una patente straniera palesemente falsificata e poi due civitellesi ritenuti responsabili del tentato furto ai danni del cantiere di un'azienda edile di movimento terra di Rieti. Tutti denunciati dai carabinieri nelle scorse ore. Nel primo caso, è stato denunciato E.C.K dell'89, albanese, residente ad Alba Adriatica: nel corso della perquisizione domiciliare i carabinieri hanno ritrovato uno scooter risultato rubato a Roma a luglio 2013. Il giovane è stato denunciato per ricettazione e per ingresso e permanenza illegale in Italia. Un altro cittadino albanese, E.X., classe 1986, è stato fermato a Martinsicuro durante un controllo su strada: ha esibito una patente albanese falsa ed era privo di documenti d'identità. E' stato denunciato per ricettazione e mancata esibizione di un documento valido d'identità, dai carabinieri del Radiomobile. Infine, i carabinieri di Civitella del Tronto hanno denunciato N.D.B, del '66, e P.D.F., del '71, per tentato furto aggravato ai danni del cantiere di un'azienda edile di Rieti impegnata in lavori di movimento terra nel Comune civitellese. I due sono stati ritenuti responsabili del tentato furto di un macchinario. Dopo inseguimento, tre arrestati con 13 kg drogaR  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni