R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

candidatiregione2Tutto è pronto per l’Abruzzo al voto. Domani urne aperte dalle 7 alle 23 e poi subito lo scrutinio. Nel corso della notte sapremo chi sarà il nuovo presidente della Regione Abruzzo e chi, tra i 428 candidati consiglieri, potrà vantarsi di essere uno dei nuovi 29 consiglieri regionali. La circoscrizione con il numero più alto di seggi è Chieti 8. Tutte le altre ne hanno 7 ciascuna.
Sono in tutto quindici le liste a sostegno dei quattro aspiranti presidenti della Regione. Sara Marcozzi, Movimento Cinque Stelle, schiera 29 candidati consiglieri; Marco Marsilio, Centrodestra, cinque liste e 145 aspiranti consiglieri, Stefano Flajani, candidato presidente di Casapound 22 candidati consiglieri e Giovanni Legnini, con la sua Coalizione civica, popolare e progressista di 8 liste schiera 232 candidati.
COME FUNZIONA. I seggi in consiglio regionale sono 31: ai 29 consiglieri eletti si aggiungeranno il presidente eletto e il candidato presidente che arriverà secondo. Il terzo e il quarto non entrano.
I seggi vengono attribuiti con il “Metodo D'Hondt", si dividono i voti per una serie di coefficienti dopo aver escluso le liste che non hanno superato la soglia di sbarramento che è del 4%. A fare il calcolo è l'ufficio centrale regionale. Al presidente eletto spetta un premio di maggioranza, per ottenere un numero di seggi pari almeno a 17 ma non superiore a 19. Non sono ammesse al riparto dei seggi le liste che in ambito regionale abbiano conquistato meno del 4% dei voti validi. La percentuale scende al 2% se la lista è collegata a una coalizione che ha superato il 4%. È la prima volta che in Regione si vota con la doppia preferenza di genere

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni