×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Mandapicone

ASL Teramo: 500 casi di positivi al Covid – 19. Statt’ tranquill’ Gianguì”. Dal primo giorno, ogni giorno, aumentano i casi positivi.  Tra questi Maurizio Brucchi,  che abbraccio. Lui è un grande lottatore che il virus se lumagn’ a colazione  due rostellee un  di latte. L’apparente stabilità dei dati non deve illudere che l’emergenza sia conclusa. Il virus continua a provocare nuove morti e infezioni. È in questo spazio di attesa, di emergenza non ancora normalizzata non basta dire noforsesì ma, serve avere dei dati certi. Serve sapere quanti, dove per poter  capire il perché.  Invece nella Asl di Teramo non abbiamo ancorainformazioni certen attesa di un nuovo ufficio stampa della Di Giosia family & co.,di cui sappiamo già il nome, per dire in italiano Statt’ tranquill’ Gianguì”.   Dopo 50mila euro per comunicarci che in Abruzzo c’è un virus, anche questo è figlio del virus. Niente di nuovo. Lucky Luciano ha fatto di peggio, sempre tramite lo stesso Maurizio bifronte.  Pochi arrivano a capire - e a molti proprio non interessa sapere -   e nessuno lo dice tranne i parenti, ma i morti che piangiamo in città sono vittime anche di queste inesattezze, come delle persone restie al rispetto delle regole. Il diritto e il dovere di conoscere e fornire dati chiari e precisi è uno dei caposaldi di una strategia per l’emergenza. Pur capendo le difficoltà del momento, è necessario, urgente, doveroso avere un vero cambio di passo. La Prefettura e la Provincia dovrebbero intervenire con forza su questo chiedendo, esigendo dati certi, completi, costantemente aggiornati e derivanti da un unico, certificato, canale istituzionale. Quanti morti dobbiamo contare nella Asl di  Teramo ? Tanti, troppi, sono ancora cittadini, medici, infermieri e sanitari  che ogni giorno, ogni giorno, ogni giorno, tutti i giorni continuano a risultare positivi al Covid-19. Come tanti, troppi sono i pazienti che ogni giorno, ogni giorno, ogni giorno, tutti i giorni continuano a risultare positivi al Covid-19. Nel ricordarli facciamo sì che non sia tutto inutile. Prendiamo insegnamento.Certamente con questa consapevolezza, ecco che entra in scena lui. Amoreggia con Quaresimale, ma a cena, al mareci va con Mariani. Ascolta la Verì, ma ubbidisce solo a Marsilio. E’ il vero capo dei Fratelli della lega.  Chi altri potrebbe partecipare a degli incontri in Chiesa bestemmiando, con tanto di Vescovo che ride. Ogni bestemmia un’offerta. Naturalmente non sua. Sono per San Gabriele,come i 25mila euro per la famosa segretaria (di cui parleremo a tempo debito)E’ Fantastiko. Un maestro. Lui sa tutto su tutto. Sa che l’Anao protesta, ma non più di tanto. Gl infermieri protestano poi gli passa. I familiari sono incazzati, poi gli passa. Soprattutto sa che non possiamo inventare niente. E’ stato già detto tutto. Da profondo uomo di cultura, e cultore del nostro Ennio Flaiano, Maurizio Di Giosia ha fatto sua la frase del nostro Le situazioni in Italia sono gravi, ma non sono serie.“  500 colpiti dal virus, forse il doppio. Il virus viaggia nell’aria, ma forse no.  La mascherina si, forse, ma anche no. Comunque non ci sono, e dove sono ? Il 13 aprile forse, no 16 maggio, forse 3 giugno. Il cane si, il bambino pure, la moglie che vive a casa invece no. A lavoro a fare gomme si, la corsa a lungofiume no. I morti sono 7, no 16, no 24, no 31. I pigiami non ci sono, si ci sono, e dove sono?  Gli infettati sono 1251, no 1376, no 1821. Terno secco ? In terapia intensiva a Teramo sono 7, no 9, no sono 12I tamponi fatti sono 18,550. Invece oggi sono 14.100 . Quando si saprà ?  Quando si saprà la verità . Antivirali  si, antireumatici forse, affidarsi  alla preghiera è meglio . L’esperto vietcong lo ha capito dall’inizio: se ci salviamo da soli stando a casa va bene, perché se ci affidiamo agli showman stiamo freschi. E si è attrezzato di conseguenza. Ecco il genio: qua ci vuole uno vestito in tuta mimetica, che fa scena. Poi lo chiamo super consulente. Qualcuno ci casca. Qualcuno ci crede. Il consulente normale non basta. E nomino Picone – come da film di Nanni Loy, il nome è la garanzia - . Chi è ? Come chi è non conoscete Picone ? Picone è un signore che – tramite il Comune - ha aperto ad Atri una sede della Associazione Nazionale Sanità Militare Italiana (A.N.S.M.I.). Una associazione, tra tante, come ce ne sono altre cento. Di ex sanitari. Una come tante. E tutte benemerite. Per fare “attività sociale” dice il sito nazionale. Ma ecco il genio: proprio il giorno della marcia su Roma, in piena campagna elettorale, ad Atri apre la “ Commissione nazionale Grandi Rischi e Maxi emergenze” di questa associazione. Porca troiaaa! La commissione grande rischi !! Ad Atri !! Minchia !! In realtà  solo semplicemente una Commissione dal nome ridondante di una Associazione di Atri. Niente a che vedere con Croce Rossa, o la famosa “Commissione nazionale Grandi Rischi” della Protezione civile, Vigili del Fuoco, gente seria. Questa è e resta una associazione senza fini di lucro, per ex sanitari ma anche per chi non lo è stato ma ne condivide i fini, nobili.  Niente di ciò cheè stato detto, niente associazione di esperti , niente associazione di professionisti, come è stato detto molto impropriamente. Una “commissione” che, come i vietcong come arriva scompare. Cerca che ti cerca, cerca qua su internet, e cerca la su istagram(cercate anche voi) dopo l’apertura questa Commissionedi Atri e Provincia di Teramo scompare. Niente sito, niente nome dei soci, niente telefono, niente attività sociale,neanche un volantino per il virus. Niente attività, niente di niente.Rimane il titolo altisonante. Il nome  simile, la sostanza totalmente differente. Ma basta il nome al nostro . L’unica cosa che si sa del nostro super consulente è che, anche lui, partecipava agli incontri del Vescovo. Anche se  ora è caduto in disgrazia ed è stato allontanato. Appena  dalla Asl mi dicono le ragioni ve le faccio sapere. Poi il nostro Piconepotrà anche essere un genio, ma è tutto da dimostrare. Però mi chiedo, perché non assumere me Anch’io  mi sono nominato “Presidente, gran maestro e maxi esperto di  emergenze, rischio, e asso pigliatutto” della associazione Samarcanda. Ma da qui a intervenire nel coordinamento di una battaglia contro un virus ce ne passa un bel .  Ma, come direbbe Zero Calcare “siamo in pieno filtro quarantena”. Non ci sono regole per i furbi. Intanto, con i 3000 + rinnovi, il nostro Picone ci si farà una bella vacanza. Certo niente in confronto a Michele Russo, amico di gente più importantePoi però – sono sicuro – con “i meriti acquisiti” un altro incaricuccio da poco ci esce. Meno farà - con la sua tuta mimetica che fa già ridere tutta la asl di Teramo e gli hanno dedicato anche una macchietta-  più durerà. Tatticavietcong dai peggiori bar di Montorio . Dico un dato. Resto zitto. Dico na cosa. Resto zittoFino a luglio. Zitto zittoPoi in vacanza. Poi un’altra mancetta per controllare che il vaccino sia efficace.  Piano piano , entra e esci, e vedrai che pure a Natale ci aggiustiamo.  Tantodiciamocelo, i morti oramai sono morti, il virus scomparirà da solo. E comunque ci sono i medici e gli infermieri che si ammalano e muoiono.Gianguì fai il bravo edddai su” . E poi vai a vedè che alla fine la colpa è della ASL. Le situazioni in Italia sono gravi, ma non sono serie.Intanto dalle parti dell’ospedale si sente forte qualcuno che grida “Ma qua è un disastro . Arridatecela befanaaaa!!!”.

Leo Nodari

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni