×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Passa con i voti della maggioranza (21 su 21) e con quelli di Pd e TeramoCambia, la delibera di conformita' urbanistica per il secondo tronco del metanodotto nella tratta Cellino-Teramo-San Marco. lunga la discussione in consiglio comunale, oggi a Teramo, non senza battibecchi tra la minoranza che, capeggiata dal consigliere grillino Fabio Berardini, chiedeva un nuovo passaggio in commissione urbanistica per approfondire quali e quanti oneri pretendere (come da legge) dalla ditta che realizza l'opera, e la maggioranza che ha ribadito l'interesse pubblico dell'opera. la minoranza si e' spaccata al momento del voto. insieme alla maggioranza ha votato a favore il Pd e la civica "TeramoCambia". il consigliere Pomante si e' astenuto. la consigliere Paola Cardelli si e' assentata dall'aula e il grillino Berardini ha votato contro. GUARDA IL VIDEO (METANODOTTO IN CONSIGLIO) Scintille in aula, poi, tra il consigliere di Futuro In Franco Fracassa e il consigliere del M5S Fabio Berardini: "Non è la denuncia a tutti i costi o il battersi per far chiudere le nostre palestre, il modo di fare Politica per il bene di Teramo". La stessa Teramo, ha sostenuto Fracassa, che ha accolto proprio Berardini che teramano non è: "Ma pensa che un pisano si sarebbe potuto candidare sindaco a Livorno?". Berardini ha subito contro-replicato: "Parole squallide le sue, evidentemente a Fracassa sta più a cuore una palestra aperta anche se non a norma rispetto alla sicurezza dei bambini" GUARDA IL VIDEO (INTERVISTE A FRACASSA E BERARDINI) foto  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni