R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Le scriventi OO.SS., in data odierna, a seguito di giusta comunicazione del 2 settembre 2019, si sono recate presso la Clinica Villa Serena per effettuare l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori così come correttamente convocata. I Segretari territoriali, al proprio arrivo in sede, non avendo ufficialmente ricevuto comunicazioni dalla proprietà circa i locali concessi per l’assemblea, si sono trovati a “girovagare” per la clinica alla ricerca degli spazi sindacali messi a loro disposizione, essendo i soliti chiusi per ristrutturazione. Solo per il tramite degli RSA che hanno contattato telefonicamente l’ufficio del personale, si è avuto modo di conoscere, alle ore 13,30, che i locali messi a disposizione dell’assemblea dei lavoratori erano quelli siti nell’ala di psichiatria. Conseguenza è stata che l’incontro con i lavoratori è iniziato con estremo ritardo. Si tiene ad evidenziare che l’assemblea è stata correttamente convocata nei modi e nei tempiprevisti dalla legge e dal CCNL per la data odierna dalle ore 13,00 alle ore 15,00. 

mediciStessa sorte è toccata alle lavoratrici ed ai lavoratori che, evidentemente non avendo ricevuto anch’essi le dovute comunicazioni circa l’indizione dell’assemblea, hanno dovuto chiamare telefonicamente i propri rappresentanti sindacali per conoscere il luogo da raggiungere per partecipare all’assemblea. Non è un caso che all’incontro, se pur con notevole ritardo, erano presenti solo i lavoratori iscritti alle tre sigle sindacali che avevano ricevuto indicazioni circa l’indizione dell’assemblea dai propri rappresentanti. 

Viene spontaneo porre una domanda: la proprietà, a seguito della corretta comunicazione del 2 settembre 2019 con la quale è stata indetta l’assemblea, ha favorito la partecipazione dei lavoratori così come previsto dallo statuto dei lavoratori e dal CCNL?. A nostro parere no. E’ d’obbligo quindi ricordare che il contratto vigente, riguardo all’assemblea, richiama espressamente l’articolo 25 della legge 300/70 e testualmente recita “Le Amministrazioni dovranno assicurare le condizioni per la partecipazione dei lavoratori”, 

Quanto accaduto in data odierna, appare molto singolare, in special modo se si richiama l’argomento oggetto di discussione ed informazione dell’assemblea, ossia lo Sciopero Generale indetto da FP CGIL – CISL FP – UIL FPL per la data del 20 settembre p.v., conseguenza del mancato accordo con ARIS e AIOP per la sottoscrizione del rinnovo contrattuale, scaduto ormai da 12 anni. Ancor più singolare appare se, si evidenzia che la proprietà della Clinica Villa Serena è una elevata rappresentante AIOP Abruzzo. 

Le OO.SS scriventi, nello stigmatizzare quanto accaduto in data odierna, chiedono al Legale Rappresentante di avere la giusta considerazione delle parti sindacali e soprattutto di riprendere le corrette relazioni sindacali ormai da tempo logore, in quanto solo attraverso la corretta discussione democratica e la giusta valorizzazione dei propri dipendenti si potrà raggiungere l’auspicato obiettivo di fornire servizi ottimali alla collettività. 

Tanto si doveva. 



Le Segreterie Territoriali 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni