×

Avviso

Non ci sono cétégorie

L'Abruzzo apre alla possibilità di fare i vaccini durante le vacanze, ma solo se il soggiorno dura più di due settimane. Non ci sarebbe alcun rischio di brusche frenate, almeno per il momento, per la campagna vaccinale. Solo ieri sono arrivate oltre 50 mila dosi di Pfizer. Il governo sta integrando con Pfizer e Moderna le dosi necessarie per chi ha già ricevuto il vaccino con Astrazeneca e ora deve fare il richiamo. Le rassicurazioni degli esperti, però, sembrano non convincere la totalità della popolazione: si registrano ancora rinunce in Abruzzo da parte di molti cittadini che hanno meno di 60 anni e che rifiutano la somministrazione della dose con un vaccino a mRNA. I richiami misti vanno comunque avanti.vaccinazione-mista_1020x680.webp

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni