×

Avviso

Non ci sono cétégorie

ospedaleMazziniIl comitato di frazione: Colleminuccio Paese dice no all'ospedale di nuova costruzione a Piano D'Accio.

La lettera:

In questi giorni abbiamo ascoltato alcune dichiarazioni pubbliche di Di Gianvittorio della Lega sulla costruzione di un nuovo ospedale a Teramo, nella zona di Piano D'Accio, vicino allo stadio nuovo ed al centro commerciale "Gran Sasso".
Come sappiamo, è in corso da tempo un dibattito pubblico su tali questioni: ristrutturazione del "Mazzini"; realizzazione di un nuovo ospedale in ogni caso a Villa Mosca; ovvero, costruzione di una nuova struttura proprio nella suddetta zona di Piano D'Accio (inoltre, non sappiamo se ci sia qualcuno dietro a questa "pressione", né chi o quali soggetti "spingano" in questa direzione).
Sul punto abbiamo notato anche, nel corso di questi anni, l'ambiguità del Sindaco D'Alberto, ossia del "l° cittadino" di Teramo, non uno qualsiasi... Perché non parla chiaro? Perché ogni volta che viene interrogato su questa questione, anziché rispondere in maniera netta e precisa, cerca di spostare il discorso sull' "ospedale di II livello..."? Come se un ospedale di II livello ci possa essere soltanto vicino allo stadio "Bonolis", e non a Villa Mosca o in altre zone eventualmente... Come se a Piano D'Accio magicamente le file d'attesa venissero azzerate e le prestazioni mediche diventassero ottime per il solo fatto che l'ospedale sia lì...
Questi "signori" si diano da fare, piuttosto, al miglioramento della qualità del servizio sanitario!
Sappiamo anche che molti Comitati di quartiere, associazioni, gruppi di cittadini, ed anche qualche parlamentare (Berardini di Coraggio Italia) ritengono che la permanenza dell'ospedale di Teramo a Villa Mosca sia la scelta migliore, e stanno portando avanti una raccolta firme per indire un referendum proprio su tale questione, al fine di far esprimere la cittadinanza.
Nonostante ciò, i suddetti personaggi politici agiscono come se una scelta così importante per tutta la collettività (vale a dire, dove e come realizzare il nostro presidio sanitario) sia una decisione rimessa esclusivamente al loro volere, al loro arbitrio, alle loro intenzioni (che a noi sfuggono).
Invece, questi personaggi politici devono tenere sempre presente che loro tutti (sia che si tratti del Sindaco, o di un consigliere comunale, provinciale o regionale, ovvero dei presidenti di Regione o di Provincia) rivestono quel ruolo istituzionale al fine di rappresentare i cittadini, e non per imporre il volere di qualcuno su tutta la cittadinanza, in contrasto con la collettività che dovrebbero tutelare e a cui dovrebbero dar voce.
Per quale motivo questi soggetti dicono di voler costruire un nuovo ospedale vicino al centro commerciale e allo stadio "Bonolis"? Sulla base di quali criteri proprio lì? Allora torna di nuovo la domanda se possa esserci qualche "regista occulto" che faccia pressione affinché essi dicano certe cose... E per quali motivi non andrebbe bene (secondo loro) ristrutturare il Mazzini o realizzare una nuova struttura comunque a Villa Mosca?

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni