×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Schermata_2021-07-17_alle_07.09.05.png

«La situazione è sotto controllo, la vaccinazione procede spedita, l'Abruzzo supera la media nazionale e vacciniamo 10 mila persone al giorno. Oggi abbiamo l'incidenza del contagio di 16 ogni 100 mila abitanti, il limite per passare in zona gialla è 50, quindi più del triplo della situazione attuale. Non possiamo escludere - ha spiegato il governatore a margine della riunione dell'Unità di Crisi - ulteriori fiammate a causa dei festeggiamenti degli europei, ma la maggior parte dei contagi non nascono in Abruzzo, provengono da persone che arrivano dall'estero. Rt? È un dato poco significativo, nei piccoli numeri l'indice Rt non ha quasi alcun valore».

Eppure, gli esperti spiegano che esplodono i casi di variante delta in Abruzzo: solo ieri sono stati confermati 100 positivi alla mutazione, numeri che vanno ad aggiungersi a quelli già accertati nelle scorse settimane che portano il totale a 206. La fascia più colpita si conferma quella compresa tra i 30 e i 39 anni, ma molti casi si riferiscono anche a ragazzi sotto i 20 anni, la categoria che al momento è più indietro con le vaccinazioni. Infine salgono a 17 i passeggeri sbarcati all'aeroporto d'Abruzzo risultati positivi al Covid, dopo aver eseguito il tampone molecolare nell'ambito dello screening disposto da un'ordinanza regionale per i voli in arrivo da Malta, Spagna e Regno Unito. A questi si aggiungono ragazzi anche del teramano, fermi a Dubai che erano partiti per le vacanze studio organizzate dall'Inps.

ASCOLTA QUI MARCO MARSILIO

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni