×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Ambrosoligiorgio

Erano gli anni delle finanze spericolate e patti inconfessabili. Erano anni di contagiose speranze e ferventi ideali.Erano gli anni della violenza più cieca, ma anche della fiducia più forte. Erano anni – quelli in...

Mortiterni

Nessuno si può sentire assolto . Abbiamo il dovere di sconfiggere la tendenza sociale e culturale a “normalizzare” tutto.  Abbiamo il dovere di denunciare questo clima di resa generalizzata che certifica la sconfitta...

iodicono

Anche una grande donna come Emma Bonino - in puro stile Pannelliano autodistruttivo - può dire delle puttanate colossali. Ieri in segno di disobbedienza civile, aderendo alla campagna Meglio Legale” per la decriminalizzazione della coltivazione personale di...

Nazitorto

Lei si è fermata. Mi ha chiamato.Io ho alzato la testa. Mi ha sorriso e mi ha chiesto qualcosa per il suo bambino.Ho mollato il libro e mi sono tirato su. Manco...

Concertopoli

A gridare “Osanna”,  “Osanna”, sono gli stessi che poco dopo gridarono “Barabba” “dateci Barabba”. Questo ce l’ho sempre ben presente. Quelli che erano pronti  a osannare l’assessore “bravo” addirittura potenziale candidato...

ORSETTI

“Io sono la morte. Devo uccidere l’orsa! Devo uccidere, uccidere. Io sono la morte ” Conclude così ogni suo intervento il presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio “Adolf” Fugatti. Basta che uccide lui sta...

BUSSIDISCA


Sostanze tossiche come il mercurio e il piombo hanno inquinato per decenni i fiumi ai piedi del parco nazionale del Gran Sasso, e almeno 700.000 abitanti inconsapevoli hanno bevuto acqua contaminata. Ignari del rischio che...

Sordiprr

Il dolore degli altri è sempre un dolore a metà. Ma basta con questo terremotati. Smettetela con questa farsa. Arridateceer nano puttaniere con le sue casette di cartone e i balconi staccabili. Basta perdere...

Maradonaleo

Ieri Diego Armando Maradona , il dio del calcio, ed pibe de oro,   mano de dios  e anima fragile era a Roma .  Umio amico mi dice: “

Ilcielosopra

Game over.  Uomo. 40 anni. Bianco in volto. Sudato. Voce bassa, volutamente bassa. “Mi uccido, basta!” . E’ entrato nella stazione di Pineto pronto per farla finita. Quante volte ci aveva pensato ? Quando,...

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni